Lutto e cremazione: i risultati di una ricerca

Lutto e cremazione: i risultati di una ricerca

Pubblicati in maggio 2020 i risultati dello studio commissionato all’Università di Bath da parte di DignityUK per approfondire la relazione tra cremazione e lutto.

L’obiettivo della ricerca, della quale abbiamo parlato in Una ricerca sul rapporto tra cremazione ed elaborazione del lutto, era esaminare la relazione tra i differenti aspetti della cremazione (come la presenza o meno di una cerimonia) e i livelli di dolore provati dai superstiti nel corso del tempo.

Continua...

Resti cremati e DNA celebri in viaggio verso la luna

Resti cremati e DNA celebri in viaggio verso la luna

In luglio 2021, se tutto procede secondo i piani, il DNA del leggendario scrittore di fantascienza Arthur C. Clarke sarà posto sulla luna, insieme ad altri resti cremati e campioni di DNA.

Il servizio è effettuato dalla Celestis Inc., con sede a Houston (Texas), che invierà sei contenitori, ciascuno contenente da 10 a 13 speciali urne cinerarie: delle capsule progettate e già ampiamente testate per i viaggi extra-terresti.

Continua...

Come organizzare una cerimonia per la dispersione delle ceneri

Come organizzare una cerimonia per la dispersione delle ceneri

La dispersione delle ceneri di una persona amata, che venga effettuata in cimitero o in natura, è un momento unico e irripetibile; una volta disperse, le ceneri non si possono infatti recuperare.

Anche questo momento, quindi, avrebbe bisogno di essere commemorato con una semplice cerimonia – a maggior ragione in questo periodo di pandemia, in cui tanti defunti non hanno avuto un funerale.

Come organizzare, quindi, una cerimonia per la dispersione delle ceneri? Di seguito alcuni consigli:

Continua...

Nel cimitero di Amburgo per umani e animali

Nel cimitero di Amburgo per umani e animali

Il nuovo campo per le sepolture nel cimitero di Bergedorf, ad Amburgo, si distingue per un’interessante peculiarità: in questo luogo, le ceneri degli animali vengono sepolte insieme a quelle degli esseri umani.

Continua...

In Francia: il primo bosco per le ceneri di cremazione

In Francia: il primo bosco per le ceneri di cremazione

Inaugurato in novembre 2020 nel Comune di Arbas, il primo sito boschivo francese ad essere classificato come cimitero, nato per accogliere le ceneri di cremazione.

Un bellissimo esempio di collaborazione pubblico-privato per la creazione di un cimitero immerso nella natura, dove le ceneri possano riposare ai piedi degli alberi.

Continua...

La cremazione come rito funerario: prime tracce novemila anni fa

Ritrovate testimonianze della cremazione come rito funerario risalenti a 9.000 anni fa in un sito archeologico israeliano.

Un’equipe di archeologi ha infatti scoperto resti carbonizzati di un giovane adulto nell’antico villaggio di Beisamoun, a nord della Valle de Giordano.

Stando alle analisi, i resti sarebbero databili tra il 7031 e il 6700 A.C.!

Continua...

La cremazione nel 2019: numeri in crescita

Anche per l’anno 2019, la cremazione si è confermata in crescita non solo in Italia, ma in tutto il mondo.

Lo dimostrano le ultime statistiche pubblicate dalla International Cremation Society (ICS) nel numero dedicato Statistics Issue 2020, allegato al numero 86 della rivista PHAROS INTERNATIONAL.

Continua...

Gli effetti del COVID sulla cremazione diretta

In Gran Bretagna, la pandemia COVID-19 sembra stia rendendo meno popolare la cosiddetta “Cremazione Diretta”.

E di certo non ci sarebbe da stupirsi. Stiamo infatti tutti vivendo in prima persona gli effetti dell’assenza di riti funebri, e abbiamo ancora negli occhi le immagini dei corpi portati direttamente al crematorio o al cimitero senza alcun tipo di accompagnamento.

Continua...

La cremazione in Spagna: una vera inversione di tendenza

In Spagna, la Asociación Nacional de Servicios Funerarios (Associazione Nazionale dei Servizi Funebri) prevede che, entro il 2029, oltre il 70% delle persone sceglierà la cremazione.

Negli ultimi dieci anni, infatti, la cremazione in Spagna ha registrato un’evoluzione in crescendo, a discapito delle sepolture in cimitero.

Continua...

Cremazione e riti funerari durante il Coronavirus: 3 esempi

In questi mesi abbiamo assistito ad avvenimenti che mai avremmo immaginato: le salme trasportate dall’esercito, i poli crematori che lavoravano a ciclo continuo, l’assenza assoluta di cerimonie funebri, i cancelli dei cimiteri chiusi. 

Un fenomeno che non ha riguardato solo l’Italia, ma tutto il mondo. L’assenza di rituali funebri ha infatti avuto un impatto decisivo a livello globale, come dimostra un articolo pubblicato sul sito di radio KCRW, che ha raccolto le testimonianze di undici corrispondenti esteri. 

In particolare, in tre paesi (India, Cina e Filippine), le politiche di contenimento del Coronavirus hanno inevitabilmente interrotto i rituali legati alla cremazione, con ricadute sulla popolazione e sull’elaborazione della morte e del lutto.

Continua...