Posso essere cremato su una pira funeraria?

Posso essere cremato su una pira funeraria?

Questa domanda c’è stata posta da un socio, curioso di sapere se in Italia esistesse la possibilità di essere cremati all’aperto, su una pira funeraria.

La risposta alla domanda è: no, non è possibile. In Italia vige l’obbligo di essere cremati all’interno di appositi impianti per la cremazione.

Perché, in Italia, le pire funerarie sono vietate?

Continua...

Cremazione: una scoperta senza precedenti

Cremazione: una scoperta senza precedenti

Nuove analisi sul sito funerario di Salorno-Dos de la Forca, a Bolzano (Alto Adige), hanno permesso agli archeologici di effettuare una scoperta senza precedenti.

Sul sito è stata rinvenuta una quantità di resti umani cremati (circa 63,5 kg) risalenti alla tarda età del bronzo (tra il 1150 e il 950 a.C.) che supera quella di qualsiasi altro contesto coevo.

Ma la straordinarietà della scoperta non finisce qui.

Continua...

Urne in cimitero: 7 risposte e 1 consiglio

Urne in cimitero: 7 risposte e 1 consiglio

Si possono inserire più urne in una stessa tomba? E più ceneri in una sola urna? Un’urna può entrare in uno spazio già occupato da un feretro?

A queste, e a tante altre domande, rispondiamo in questo articolo di approfondimento sulla collocazione delle urne cinerarie in cimitero.

Continua...

Leggi l’ultimo numero della nostra rivista

Leggi l’ultimo numero della nostra rivista

In anteprima per i lettori del nostro sito, è disponibile il pdf dell’ultimo numero della rivista SO.CREM Bologna Informazione (n°61, 1° semestre 2022).

La versione cartacea è in stampa e verrà inviata ai soci via posta nel minor tempo possibile (sperando che non si verifichino di nuovo fastidiosi disservizi postali).

Continua...

5 cerimonie funebri alternative

5 cerimonie funebri alternative

Abbiamo vissuto – e stiamo vivendo – un periodo eccezionalmente difficile.

Tantissime persone non hanno potuto partecipare ai funerali, non hanno potuto dire addio ai propri cari defunti, ritrovandosi a gestire il lutto da sole.

I contagi ancora non ci consentono la stessa libertà che avevamo prima che il COVID irrompesse nelle nostre vite, però possiamo concederci di organizzare piccole cerimonie commemorative, che possano lenire – anche se solo in parte – il dolore per la perdita che abbiamo vissuto.

Abbiamo quindi pensato di condividere con voi cinque modi diversi di commemorare chi abbiamo amato e perduto.

Continua...

È record di cremazioni in Svizzera

È record di cremazioni in Svizzera

La Svizzera è il Paese del continente europeo con il tasso di cremazioni più alto rispetto al numero di decessi. Si pensi che, nel 2019, la Svizzera ha raggiunto l’85,79% di cremazioni sul totale dei decessi.

Vediamo insieme come si è sviluppata la cremazione in Svizzera e i motivi di tanto successo.

Continua...

Noi vogliamo Diventare Alberi

Noi vogliamo Diventare Alberi

Un progetto importante che, oggi, ha bisogno di tutto il nostro aiuto, per far capire alle amministrazioni comunali che NOI VOGLIAMO DIVENTARE ALBERI!

DiventareAlberi è un progetto nato a Bologna con l’intento di realizzare un parco dove si potranno disperdere le ceneri dei defunti e piantare alberi, affinché dalla morte nasca una nuova vita.

Continua...

In aumento le cremazioni a Borgo Panigale

In aumento le cremazioni a Borgo Panigale

Nel 2020, il Polo Crematorio di Borgo Panigale (BO) ha raddoppiato il numero delle cremazioni effettuate in un anno, passando dalle dalle 6.800 cremazioni del 2019 alle 12.000.

In Italia, il nostro impianto cittadino è il terzo per numero di cremazioni e, anche nella fase più critica della Pandemia, è riuscito a garantire un servizio costante ed efficiente.

Un servizio destinato a migliorare ancora. Venerdì 10 dicembre, il Polo Crematorio di Borgo Panigale ha infatti inaugurato la terza linea per la cremazione, che permetterà di arrivare a toccare oltre 14.000 cremazioni all’anno.

Continua...

Perché si sceglie la dispersione?

Perché si sceglie la dispersione?

Oltre la metà dei soci iscritti a SO.CREM Bologna ha lasciato disposizioni affinché, dopo la propria morte, le ceneri vengano disperse in natura o in cimitero.

Ascoltando le motivazioni che li portano a scegliere la dispersione delle ceneri, ci siamo resi conto che ci sono almeno cinque motivi principali:

Continua...

I boschi commemorativi in Giappone

I boschi commemorativi in Giappone

Le famiglie disperdono le ceneri del defunto e piantano un albero, trasformando il cimitero in un bosco commemorativo.

La stessa idea che DiventareAlberi sta portando avanti nel nostro Paese, con una differenza: in Italia, l’idea sta impiegando anni per diventare reale, ostracizzata da una burocrazia al limite dell’assurdità.

In Giappone, invece, questa pratica esiste sin dagli anni ’70 e oggi, complici la mancanza di spazi per la sepoltura e conseguenti costi cimiteriali troppo elevati, sta diventando sempre più popolare.

Continua...