Come fare le condoglianze via email

In questi tempi in cui il proprio dolore e le proprie condoglianze non possono essere espressi durante una cerimonia, l’uso della email può essere il più immediato e a volte il più diretto.

In questo articolo speriamo di darvi alcuni spunti e consigli utili per esprimere le vostre condoglianze tramite email, in modo semplice e sincero, in attesa di tornare a tempi in cui un abbraccio reale sostituisca quello virtuale. 

Cosa scrivere nell’oggetto dell’email?

Non importa quanto sia corto o lungo il messaggio, l’oggetto qualifica subito il contenuto della email, per questo dev’essere preciso, di facile comprensione e deve andare dritto al punto.

Ad esempio:

  • Le nostre/mie condoglianze
  • Un piccolo messaggio per voi/te
  • Siamo/sono qui per voi/te in caso di bisogno

Come cominciare la email?

Se state scrivendo a un amico o a un parente, sentitevi liberi di salutarli usando il loro nome o il grado di parentela. Ad esempio: “carissimo Franco” o “Mia cara zia”).

Se invece scrivete a un collega o a una persona collegata al vostro lavoro mantenetevi professionali e usate i loro titoli: “dott. Pasotti”.

Se siete lontani dalla persona a cui indirizzate la mail e si tratta di una persona amata, un grande amico o un parente a cui siete particolarmente affezionati, sentitevi ovviamente liberi di usare soprannomi o vezzeggiativi.

Come impostare la mail?

  1. Quando si tratta di un amico o di un famigliare, potreste:

Iniziare con un messaggio di conforto: “Caro (nome del superstite), sono molto dispiaciuto di sapere che (nome del defunto) non è più tra noi. So che tutto quello che posso dire adesso non può esserti d’aiuto, ma voglio che tu sappia che siamo qui per te”

Continuare condividendo un ricordo speciale: “Non sono sicura che (nome del defunto) ti abbia mai raccontato questa storia, ma è uno dei ricordi migliori che di lui. È iniziato tutto quando…”

Offrire un supporto: “Vorremmo contribuire in qualche modo a ricordare (nome del defunto), ci sono enti a cui vorreste destinare donazioni?”

Concludere con una frase sentita: “Le mie più sentite condoglianze a te e alla tua famiglia” o “Vi portiamo nel nostro cuore”. 

  1. Se si tratta di un collega di lavoro: 

Restate sul semplice e sul professionale: “Dottor Pasotti, le esprimiamo le nostre condoglianze” oppure “siamo ad esprimerle il nostro cordoglio”. 

Potete aggiungere, anche in questo caso: “Vorremmo contribuire in qualche modo a ricordare (nome del defunto), ci sono enti a cui vorreste destinare donazioni?”

Seguici su
Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie