Come eliminare i profili Facebook, Twitter e Google di una persona morta

Come eliminare gli account presenti online di un famigliare dopo la sua morte? Vediamo insieme come disattivare i profili Facebook, Twitter e Google.

Dopo la morte di un famigliare, sono molteplici le pratiche e le incombenze, soprattutto burocratiche, delle quali bisogna occuparsi.

Bisogna recarsi in Comune, in banca, in posta; bisogna scegliere la ditta di onoranze funebri che si occuperà del corpo; prendere eventuali contatti con il parroco per la messa e con il notaio se c’era un testamento, dal quale si ramificheranno tutte le pratiche successorie; e così via.

Da quando poi i Social Network sono diventati così popolari, a tutto questo si è aggiunta un’altra cosa: la gestione dei profili che la persona aveva aperto online.

Se infatti nessuno ne chiede la rimozione, questi profili continuano a esistere anche dopo il decesso della persona, senza che però possiate accedervi (a meno che la persona non vi abbia lasciato username e password: in tal caso potete accedere, continuare a gestire i profili oppure eliminarli direttamente). 

Se non avete username e password e volete eliminare i profili di un vostro famigliare, in modo che non continuino a vivere dopo il suo decesso, potete seguire le istruzioni che abbiamo trovato per voi.

Eliminare Social persona morta

Come eliminare l’account su Facebook?

  1. È necessario dimostrare di essere un familiare stretto o un esecutore testamentario della persona defunta alla quale appartiene l’account da rimuovere.
  2. Per consentire a Facebook di elaborare la richiesta in modo veloce è necessario inviare una scansione o una foto del certificato di morte della persona.
  3. Se non si è in possesso del certificato di morte, è possibile inviare altri documenti, elencati nel centro assistenza Facebook.

Per procedere all’eliminazione dell’account, si prega di seguire le istruzioni riportate da Facebook stesso

Come eliminare l’account su Twitter?

  1. Anche in caso di decesso di un utente presente su Twitter, solo una persona autorizzata ad agire per suo conto o un familiare stretto e verificato del defunto può chiedere la disattivazione dell’account.
  2. Primo passo: utilizzare un modulo specifico per richiedere la rimozione dell’account dell’utente deceduto. Una volta inviata la richiesta, arriverà un’email con la procedura da seguire. 
  3. Saranno da fornire: alcune informazioni sul defunto (inclusa copia del certificato di morte) e una copia del documento d’identità della persona che sta chiedendo la disattivazione.

Trovate come fare, passo dopo passo, nell’articolo Come contattare Twitter a proposito di un utente deceduto o contenuti riguardanti un familiare defunto.

Come eliminare un account Google?

Ci sono due modi per fare in modo che l’account Google sparisca dopo la morte:

  1. Impostare, quando si è ancora in vita, la “Gestione account inattivo”. In pratica, qualsiasi utente Google può individuare una o più persone che, in caso l’account restasse inattivo (ad esempio a seguito del proprio decesso), avranno il permesso di avviare direttamente la cancellazione dei vari account Google: l’indirizzo di posta elettronica, il canale su YouTube, il profilo e le varie pagine su GooglePlus, i blog creati tramite Blogger, ecc. 

    Maggiori dettagli su questa procedura sono disponibili nell’articolo Il tuo Google account quando sei morto.
  2. Se la persona deceduta non aveva impostato la “Gestione account inattivo”, dopo il decesso un parente stretto o un rappresentante può richiedere la cancellazione allo staff di Google, seguendo la procedura riportata nella pagina Inviare una richiesta relativa all’account di un utente deceduto.
 
 
Seguici su
Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie