SO.CREM Bologna ricorre al TAR

SO.CREM BolognaDOPO L’ESITO DELLA GARA indetta dal Comune di Bologna per l’assegnazione dei servizi cimiteriali, Ser.Cim Srl, in qualità di mandataria dell’ATI (Associazione Temporanea di Impresa) comprendente Socrembologna Srl, ha deciso di presentare ricorso al TAR. Il ricorso è stato notificato lo scorso 17 gennaio: tuttavia, a fronte del ricorso incidentale a sua volta notificato da CIMS Scrl (capogruppo dell’ATI aggiudicataria), i legali incaricati hanno deciso di rinunciare alla domanda cautelare già proposta per chiedere al TAR di pronunciarsi direttamente sul merito. Tale giudizio sarà espresso nell’udienza fissata per il prossimo 20 giugno: fino ad allora, non sapremo se SO.CREM Bologna avrà la possibilità o meno di ritornare alla gestione diretta dei servizi di cremazione nell’area metropolitana bolognese.

A fronte di questi mesi di incertezza, vorremmo tuttavia sottolineare il fatto che il rinvio dell’esame del ricorso rappresenta senza dubbio la soluzione migliore per valutare nel merito le doglianze avanzate dal nostro raggruppamento sull’esito della gara. Del resto, se non si fosse proceduto in questo modo, sarebbero potuti passare anni prima di ottenere un giudizio di merito da parte del TAR.

Per ciò che riguarda la nostra associazione, lo abbiamo già scritto e lo ribadiamo ancora una volta: se anche dovessimo essere esclusi dalla gestione del servizio di cremazione, continueremo la nostra attività e vigileremo affinché questo servizio continui a essere gestito secondo quei principi di trasparenza e correttezza che, da sempre, lo hanno contraddistinto.

Un’altra importante novità è rappresentata dal fatto che, dopo le dimissioni del presidente Carlo Bollini, che per ragioni personali ha deciso di abbandonare l’incarico, il Consiglio Direttivo ha cooptato al proprio interno il dottor Vittorio Melchionda, che con voto unanime è stato eletto nuovo presidente di SO.CREM Bologna.

Dottore commercialista, Vittorio Melchionda ha assistito l’associazione in veste di consulente per molti anni, dando sempre prova di grande competenza, serietà e professionalità. Siamo certi che, nella nuova veste di presidente, saprà dare all’associazione la guida e il supporto di cui necessita in una fase delicata e importante come quella attuale. Il Consiglio Direttivo e tutto lo staff di SO.CREM Bologna gli fanno i migliori auguri di buon lavoro.

Aggiornamento del 24/07/2013: Il ricorso presentato al TAR lo scorso 17 gennaio 2013 si è purtroppo concluso a sfavore del raggruppamento guidato da SER.CIM Srl di cui la nostra associazione fa parte. Al momento, SO.CREM Bologna e gli altri soggetti facenti parte del raggruppamento stanno valutando l’opportunità di impugnare la decisione del TAR ricorrendo al Consiglio di Stato, ma nessuna decisione definitiva è stata ancora adottata. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi della vicenda, ribadendo che SO.CREM Bologna, in qualità di associazione di promozione sociale finalizzata alla tutela del diritto alla cremazione dei propri soci, continuerà a esistere e a operare secondo le modalità di sempre.

Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie