5 cerimonie funebri alternative

5 cerimonie funebri alternative

Abbiamo vissuto – e stiamo vivendo – un periodo eccezionalmente difficile.

Tantissime persone non hanno potuto partecipare ai funerali, non hanno potuto dire addio ai propri cari defunti, ritrovandosi a gestire il lutto da sole.

I contagi ancora non ci consentono la stessa libertà che avevamo prima che il COVID irrompesse nelle nostre vite, però possiamo concederci di organizzare piccole cerimonie commemorative, che possano lenire – anche se solo in parte – il dolore per la perdita che abbiamo vissuto.

Abbiamo quindi pensato di condividere con voi cinque modi diversi di commemorare chi abbiamo amato e perduto.

Continua a leggere

Noi vogliamo Diventare Alberi

Noi vogliamo Diventare Alberi

Un progetto importante che, oggi, ha bisogno di tutto il nostro aiuto, per far capire alle amministrazioni comunali che NOI VOGLIAMO DIVENTARE ALBERI!

DiventareAlberi è un progetto nato a Bologna con l’intento di realizzare un parco dove si potranno disperdere le ceneri dei defunti e piantare alberi, affinché dalla morte nasca una nuova vita.

Continua a leggere

In aumento le cremazioni a Borgo Panigale

In aumento le cremazioni a Borgo Panigale

Nel 2020, il Polo Crematorio di Borgo Panigale (BO) ha raddoppiato il numero delle cremazioni effettuate in un anno, passando dalle dalle 6.800 cremazioni del 2019 alle 12.000.

In Italia, il nostro impianto cittadino è il terzo per numero di cremazioni e, anche nella fase più critica della Pandemia, è riuscito a garantire un servizio costante ed efficiente.

Un servizio destinato a migliorare ancora. Venerdì 10 dicembre, il Polo Crematorio di Borgo Panigale ha infatti inaugurato la terza linea per la cremazione, che permetterà di arrivare a toccare oltre 14.000 cremazioni all’anno.

Continua a leggere

I boschi commemorativi in Giappone

I boschi commemorativi in Giappone

Le famiglie disperdono le ceneri del defunto e piantano un albero, trasformando il cimitero in un bosco commemorativo.

La stessa idea che DiventareAlberi sta portando avanti nel nostro Paese, con una differenza: in Italia, l’idea sta impiegando anni per diventare reale, ostracizzata da una burocrazia al limite dell’assurdità.

In Giappone, invece, questa pratica esiste sin dagli anni ’70 e oggi, complici la mancanza di spazi per la sepoltura e conseguenti costi cimiteriali troppo elevati, sta diventando sempre più popolare.

Continua a leggere

Da aprire dopo la mia morte

Da aprire dopo la mia morte

Tenere in casa una cartellina con sopra scritto: “Da aprire dopo la mia morte”, con dentro tutti i documenti utili a gestire il post-mortem.

Macabro? Tutt’altro! Si tratta di un’ottima idea emersa grazie ai nostri Soci che, con grande serenità e pragmatismo, spesso ci dicono:

«Mi fa una copia del documento? Così lo metto in casa, nella cartellina “Da aprire dopo la mia morte”».

Continua a leggere