Prepararsi per tempo alla morte: un progetto irlandese

Think Ahead – letteralmente Pensa in anticipo – è il nome del progetto della Irish Hospice Foundation nato per aiutare i membri del personale a discutere e a registrare i desideri dei pazienti in caso di emergenza, malattia grave o morte, cosicché tutto sia pronto all’aggravarsi della malattia o al momento della morte. 

Ma il progetto non è rimasto tra le pareti dell’hospice…

Il progetto è infatti nato per venire incontro a due esigenze principali

  1. Assicurare che il diritto di un individuo a prendere decisioni per se stesso sia rispettato. E questo sia in materia di cure di fine vita sia per quanto riguarda il destino del corpo dopo la morte. 
  2. Agevolare il dialogo tra pazienti e famigliari e tra pazienti, famigliari e operatori sanitari; all’aggravarsi della malattia, i famigliari spesso non conoscevano i desideri del paziente e, una volta sopraggiunta la morte, non sapevano nemmeno se voleva essere cremato o sepolto, rendendo queste scelte estremamente difficili. 

Think Ahead consente ai pazienti di pianificare in anticipo ciò che desiderano per la fine della propria vita e per dopo la propria morte, tramite la compilazione di un modulo che contiene: 

  • i contatti di emergenza;
  • informazioni legali e finanziari (come la presenza di un testamento);
  • le disposizioni anticipate di trattamento;
  • i desideri riguardanti il post-mortem (in Italia la persona potrebbe specificare, ad esempio, di essere iscritta a una SO.CREM per la propria cremazione).

Tutte queste informazioni possono essere documentate sul modulo e condivise con la famiglia e con le persone care.

A tal proposito, si consiglia la lettura dell’articolo Morte e Post Mortem: 5 domande da porsi finché si è in vita

All’interno del programma Think Ahead, oltre al modulo, è prevista una serie di iniziative per sensibilizzare il pubblico a confrontarsi per tempo con i temi legati al fine vita, facendo quindi uscire il progetto dalla mura dell’hospice. 

Per approfondire:

Think Ahead – Planning for dying, death, loss and care

Seguici su
Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie