11 musei funerari in giro per il mondo

Raccolgono oggetti e cimeli storici del settore funerario, mettendoli in mostra al pubblico che, visitando questi musei, può riflettere sul mistero della morte e commemorare il ricordo di personaggi entrati nella storia.

Museo Funerario a Vienna

Il Museo Funerario di Vienna (Germania). Foto da checkpointmedia/Manfred Seidl

I musei funerari nascono, infatti, con diverse finalità: 

  • Raccogliere e conservare cimeli storici del settore funerario (paramenti, bare, lapidi, urne, incisioni, carrozze funebri, ecc.).
  • Raccogliere e conservare memorie storiche di personaggi illustri deceduti.
  • Divulgare i progressi avvenuti nel mercato dei funerali (si pensi solo all’evoluzione nelle tecnologie per la cremazione…).
  • Incentivare la riflessione sul mistero della morte, insegnando ad apprezzare ogni giorno della vita come se fosse l’ultimo. 

L’articolo Funeral museums around the world, che vi invitiamo a leggere, ha catalogato undici musei funerari dislocati in diverse parti del mondo:  

  1. Vienna Funeral Museum (Germania)
  2. The Coffin Works, Birmingham (Inghilterra)
  3. The National Museum of Funeral History, Texas (America)
  4. Dutch Funeral Museum, Amsterdam (Olanda)
  5. Barcelona Funeral Carriage Museum (Spagna)
  6. The Albin Museum, London (Inghilterra)
  7. Museo de Las Momias (Messico)
  8. Museum of World Funeral Culture (Russia)
  9. Museum for Sepulchral Culture (Germania)
  10. The Swiss Museum of Burial Culture (Svizzera)
  11. London Museum of Funeral History (Inghilterra)

L’articolo citato descrive caratteristiche e peculiarità di ogni museo, illustrando alcuni dei cimeli ivi conservati. Vale insomma la pena di approfittare delle vacanze estive per visitarne almeno uno. 

Seguici su
Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie