Quando i bambini fanno domande sulla morte

I genitori lo sanno molto bene: arriva sempre il momento in cui i bambini iniziano a porre domande alle quali è difficile rispondere, e le domande sulla morte sono certamente tra le più complesse.

Per venire in aiuto di genitori, educatori e insegnanti, la National Public Radio (NPR), con sede a Washington, Stati Uniti, ha creato una serie di podcast (ovvero: documenti audio o video) dal titolo “Genitori: Conversazioni Difficili”

Ogni podcast offre utili consigli su come rispondere alle domande dei bambini su temi “spinosi” come: 

  • lutti e separazioni (morte, divorzio,malattia);
  • spaventosi fatti di cronaca;
  • cambiamenti dovuti alla crescita (come l’esistenza di Babbo Natale). 

I podcast sono realizzati in collaborazione con Sesame Workshop, organizzazione americana non profit responsabile della produzione di diversi programmi educativi per bambini, come The Muppet Show

5 strategie per rispondere

Risposte ai bambini sulla morte

A prescindere dalla domanda che viene posta, Sesame Workshop ha “distillato” cinque strategie che i genitori/educatori potranno poi approfondire nei podcast specifici:

1. Ascoltate il bambino e cosa vi sta chiedendo realmente

Non abbiate fretta di rispondere. Fate una pausa e chiedete un chiarimento. Questo vi consente di:

  • guadagnare tempo per scegliere accuratamente le parole;
  • evitare di rispondere alla domanda sbagliata.

2. Date loro dei fatti, ma a seguendo il loro ritmo

Sia che dobbiate dare la notizia della morte di una persona cara, della perdita di un lavoro o di una grave malattia, è importante capire che i bambini elaborano le informazioni un poco alla volta

Questo significa che i genitori non hanno bisogno di dare tutte le informazioni insieme, ma devono tenersi pronti a tornare sull’argomento in momenti diversi.

3. “Questa è una bella domanda. Scopriamo di più insieme”

Con questa risposta, il genitore ottiene tre risultati in uno: 

  • valore alla domanda del bambino
  • prende tempo per rispondere correttamente
  • trascorre del tempo con il bambino per trovare risposte insieme (ad esempio: si può andare in biblioteca o in libreria a cercare dei libri da leggere assieme). 

4. Rassicurate i bambini

Quando i bimbi sono alle prese con un tema difficile, le loro domande hanno spesso una sola motivazione: capire che cosa succederà, se saranno al sicuro, se qualcuno si prenderà cura di loro. 

5. Non avere paura di condividere le emozioni

Soprattutto di fronte a un lutto, gli adulti hanno bisogno di tempo per elaborare la perdita e, spesso, si trovano ad affrontare momenti difficili.

La prima regola è prendersi cura di se stessi, altrimenti sarà molto difficile avere cura e aiutare i nostri bambini. Quindi, non abbiate vergogna o timore di chiedere aiuto. Alla famiglia e/o a un terapista. 

Seconda cosa, non allontanate le emozioni. La condivisione delle emozioni è importante sia per il genitore sia per la crescita emotiva del figlio: il bambino capisce che il dolore fa parte della vita, che non va represso o allontanato, ma vissuto. 

Per approfondire

Maggiori dettagli e consigli sono nell’articolo When Kids Ask (Really) Tough Questions: A Quick Guide

Seguici su
Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie