La cremazione in Italia: dati statistici 2018

Nel 2018, in Italia risultano operanti 83 impianti per la cremazione che hanno raggiunto la soglia di 183.146 cremazioni di cadaveri all’anno, a cui si devono sommare le 37.538 cremazioni di resti mortali.

Dal confronto con i numeri del 2017, le cremazioni di cadaveri sono cresciute del 7%, con un incremento corrispondente alle 12.243 unità

Sul totale dei decessi (nel 2018, secondo i dati ISTAT, in Italia si sono registrati 633.133 decessi), l’incidenza della cremazione è pari al 28,93%, con un aumento del 2,6% rispetto all’anno precedente. 

I numeri della cremazione sono in aumento soprattutto al Nord e al Centro Italia, ma comincia a crescere – sia pur lentamente – anche al Sud, dove l’avvio di nuovi crematori sta coadiuvando la diffusione di questa pratica.

Più da vicino: i dati 2018

numeri in crescita per la cremazione

La cremazione dei cadaveri messa a confronto con le altre forme di sepoltura:

  • Cremazioni: 183.146 – 28,93%
  • Tumulazione: 329.058 – 51,97%
  • Sepoltura in terra: 120.929 – 19,10%

La cremazione in Emilia Romagna

Come si evince dai dati riportati nella tabella sottostante, la cremazione in Emilia Romagna continua complessivamente a crescere. 

Con un numero complessivo di 23.999 cremazioni e un 13,10% sul totale dei decessi, la nostra Regione si pone al 3° posto in Italia per numero di cremazioni, dietro a Lombardia (39.037 cremazioni) e Piemonte (26.714). 

In Emilia Romagna, la provincia di Bologna continua ad essere la capofila per numero di cremazioni: 4374 sono le cremazioni effettuate al Polo Crematorio di Borgo Panigale (BO), alle quali si aggiungono le 1348 del crematorio di Molinella (BO). 

Entrambi i due impianti sono in crescita rispetto all’anno 2017 e dimostrano come, a Bologna, la cremazione vada sempre più radicandosi. 

città numero cremazioni incidenza sui decessi +/- cremazioni rispetto al 2017
Borgo Panigale (BO) 4374 2,39% +104
Cesena (FC) 1049 0,57% -301
Copparo (FE) 2069 1,13% +68
Faenza (RA) 1405 0,77% +1001
Ferrara (FE) 2633 1,44% +278
Modena (MO) 3086 1,68% +111
Molinella (BO) 1348 0,74% +246
Parma (PR) 1983 1,08% +39
Piacenza (PI) 2091 1,14% +590
Ravenna (RA) 982 0,54% -951
Reggio Emilia (RE) 1126 0,61% -16
Rimini (RN) 1853 0,61% +125

Nota di redazione: 

La fonte di tutti i dati riportati in questo articolo è SEFIT-UTILITARIA che, ogni anno, si occupa della raccolta sistematica e della diffusione di dati statistici sullo sviluppo della cremazione in Italia. 

Seguici su
Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie