SO.CREM Bologna è un’associazione di promozione sociale che, dal 1889, custodisce e tutela le volontà dei propri associati alla cremazione e alla successiva collocazione delle ceneri, anche in assenza di parenti o se i parenti sono contrari. Per favorire la diffusione della cultura cremazionista, senza distinzioni di fede o ideologia, SO.CREM Bologna organizza e promuove iniziative culturali, editoriali e di utilità sociale.
Continua a leggere

In evidenza

I cristiani cattolici possono scegliere la cremazione?

La religione cattolica ammette la cremazione? La risurrezione del corpo è possibile anche se il defunto viene cremato? Perché la chiesa cattolica preferisce la sepoltura del corpo alla cremazione?  Queste sono solo alcune delle domande che ci vengono rivolte in Associazione da persone che temono di andare contro i precetti della loro religione scegliendo la cremazione. La risposta ...

Leggi tutto

Si può controllare e sedare il dolore?

È possibile controllare e sedare il dolore? In che modo? Servono d'avvero i farmaci? A queste e ad altre domande ha dato risposta il Dr. Oscar Corli durante il convegno Con dignità, senza dolore, organizzato da SO.CREM Bologna in data 12 gennaio 2019. Nel corso del suo intervento, il Dr. Corli ha preso come esempio il dolore ...

Leggi tutto

Presentazione delle Stanze del Silenzio - evento a Bologna

Martedì 18 giugno 2019, dalle 15:00 alle 19:00, presso la Scuola di Pace - Quartiere Savena, via Lombardia 36, si terrà un evento di presentazione delle Stanze del Silenzio e/o dei Culti. Le Stanze del Silenzio e/o dei Culti sono luoghi neutri, senza connotazioni religiose; sono spazi per fare silenzio, meditare, rigenerarsi, leggere, ricevere ascolto e conforto. L'incontro permetterà ...

Leggi tutto

5 idee per commemorare l'anniversario della morte di una persona cara

L'anniversario della morte di una persona amata è un giorno ricco di emozioni contrastanti: dolore, tristezza, nostalgia, talvolta persino felicità si intensificano e si uniscono nel ricordare i bei momenti trascorsi insieme.  In questo articolo, cinque idee per affrontare questo particolare giorno. Alcuni anniversari, poi, possono essere più difficili di altri, soprattutto se la perdita è relativamente ...

Leggi tutto

Nella chiesa di Matera dedicata alla morte

Sabato 4 maggio 2019, la nostra Associazione era a Matera per l'Assemblea annuale della Federazione Italiana Cremazione - FIC (ricordiamo che la nostra direttrice, Alice Spiga, è Segretario FIC).  Nel nostro peregrinare tra vicoli antichi e nuovi di questa meravigliosa città, che nel 2019 è stata eletta Capitale Europea della Cultura, ci siamo trovati di fronte a ...

Leggi tutto

Notizie

Come coinvolgere i bambini nei funerali: 6 idee

In Italia esistono due scuole di pensiero quando si parla di portare i bambini al funerale di una persona cara defunta. C’è chi pensa che non dovrebbero partecipare e chi, invece, ritiene che debbano essere coinvolti in tutte le fasi: dal fine vita al cimitero.  Continua a leggere

Dispersione ceneri: i parenti possono cambiare idea?

Due settimane fa, una signora è venuta presso la sede della nostra associazione dicendo che aveva cambiato idea e non voleva più disperdere le sue ceneri della madre morta un anno prima.

Ha detto: «Quando ho chiesto la dispersione, mia madre era appena deceduta, non ragionavo lucidamente. Ora non me la sento proprio di disperdere le sue ceneri e vorrei tumularle in cimitero, ma gli uffici cimiteriali mi hanno detto che non posso, che devo per forza disperderle. Non capisco. Perché non posso cambiare idea?» Continua a leggere

Disposizioni in merito alla vestizione del defunto

A partire dal 5 novembre 2018, la vestizione dei defunti, la tanatocosmesi e il confezionamento del feretro negli ospedali Maggiore e Bellaria di Bologna e nell’Hospice del Bellaria devono essere svolte dalle Imprese di Onoranze Funebri individuate dai famigliari. 

Solo nel caso in cui la morte sia avvenuta per una malattia infettiva e diffusa, la vestizione e la manipolazione del corpo saranno a cura della struttura ospedaliera. Continua a leggere

Seguici su

Facebook Twitter Youtube

Archivio Notizie