SO.CREM Bologna è un’associazione di promozione sociale che, dal 1889, custodisce e tutela le volontà dei propri associati sulla cremazione, nel pieno rispetto della dignità umana e del sentimento della pietas verso i defunti. Per favorire la diffusione della cultura cremazionista, senza distinzioni di fede o ideologia, SO.CREM Bologna organizza e promuove iniziative culturali, editoriali e di utilità sociale.
Continua a leggere

In evidenza

I vantaggi della cremazione

Perché prediligere la cremazione all'inumazione (sepoltura) e alla tumulazione (collocazione del feretro in un loculo)? Al di là di specifiche motivazioni religiose o ideologiche, il sito urns online ci ricorda i vantaggi pratici di questa scelta. 1° vantaggio. Spese cimiteriali inferiori o nulle. Se dal punto di vista funerario, almeno in Italia, non ci sono sensibili differenze tra cremazione e sepoltura, sul piano cimiteriale le cose cambiano. Le cellette per la conservazione delle urne hanno ...

Leggi tutto

3 film da non perdere sui funerali

Tre modi diversi, e originali, per mettere in scena il momento dell'estremo saluto: il funerale. Dai funerali solitari e commuoventi di Still Life a quelli che rappresentano l'unico luogo in cui sentirsi appagati e soddisfatti (Harold e Maude), fino al funerale-festa di famiglia - nel quale tutto andrà come non doveva andare - di Funeral Party.  Domani sera, in Piazza Maggiore a Bologna, alle ore 21:45 verrà proiettato Still Life, un film assolutamente da non ...

Leggi tutto

Socrem per i soci: aperto un ufficio di appoggio a Bologna

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE si è dotata di un ufficio secondario, ospitato all'interno della sede di Bologna Servizi Funerari (BSF) in via Emilia Ponente 56, che va ad affiancarsi a quello principale di via Irnerio 12/3. Negli orari di apertura della struttura (lunedì-venerdì 7.30-18, sabato 7.30-17.30, festivi 7.30-13.30) è possibile rivolgersi al personale di BSF per informazioni. Il personale di SO.CREM Bologna riceve solo su appuntamento il mercoledì dalle 14.30 alle 17.30.  L'edificio che ospita l'ufficio, facilmente raggiungibile sia in auto che ...

Leggi tutto

12 lezioni di vita imparate dalla morte

Kashi Labh Mukti Bhawan, a Varanasi, in India,  è uno dei tre alberghi della morte esistenti nella città, dove le persone in fin di vita possono trascorrere gli ultimi giorni in pace e serenità. Fondato nel 1908 , il Mukti Bhawan è molto conosciuto sia all'interno sia al di fuori della città e Bhairav Nath Shukla, direttore di questo particolare albergo da 44 anni, ha visto oltre 12ooo persone, ricche e povere, attendere la ...

Leggi tutto

Bilancio 2015: ecco i documenti presentati e approvati in Assemblea

LO SCORSO 13 APRILE si è svolta l’Assemblea Ordinaria dei Soci di SO.CREM Bologna. Su invito del Consiglio Direttivo, il presidente Vittorio Melchionda ha presentato la Relazione sull’andamento della gestione. L’Assemblea ha quindi approvato all'unanimità sia il Bilancio Consuntivo 2015 che il Bilancio Preventivo 2016.  Riportiamo, di seguito, i documenti che gli interessati possono consultare e scaricare: Bilancio 2015 Conto Economico Previsionale 2016 Relazione sull'andamento della gestione

Leggi tutto

Notizie

Benvenuti nel cimitero del futuro

Il cimitero flottante in mezzo al mare. Il cimitero più alto del mondo. Il cimitero urbano caratterizzato da scie luminose che si propagano dai resti dei cari estinti. Che cosa hanno in comune? Sono esempi di quello che i cimiteri potrebbero diventare in futuro. Continua a leggere

I vantaggi della cremazione

Perché prediligere la cremazione all’inumazione (sepoltura) e alla tumulazione (collocazione del feretro in un loculo)? Al di là di specifiche motivazioni religiose o ideologiche, il sito urns online ci ricorda i vantaggi pratici di questa scelta. Continua a leggere

I giornalisti raccontano la morte ma non la conoscono

di David Randall (da “Internazionale”)

L’attacco terroristico di Nizza, la sparatoria di Monaco, l’incidente ferroviario in Puglia, i bambini investiti dalle macchine in tutte le città a tutte le ore: ogni giorno i notiziari riportano tragedie e manifestazioni in onore dei morti. E, altrettanto inesorabili, sembrano essere le lamentele sui social network per l’incapacità e l’insensibilità dei giornalisti nel raccontare la morte, le sue vittime e le loro famiglie. È una faccenda sulla quale vale la pena di riflettere. Continua a leggere

Facebook Twitter Youtube

Archivio Notizie