SO.CREM Bologna è un’associazione di promozione sociale che, dal 1889, custodisce e tutela le volontà dei propri associati alla cremazione e alla successiva collocazione delle ceneri, anche in assenza di parenti o se i parenti sono contrari. Per favorire la diffusione della cultura cremazionista, senza distinzioni di fede o ideologia, SO.CREM Bologna organizza e promuove iniziative culturali, editoriali e di utilità sociale.
Continua a leggere

In evidenza

5 cose che non puoi fare con le ceneri di cremazione

In Italia, le ceneri di cremazioni hanno - per legge - lo stesso "status" del cadavere. Questo significa che qualsiasi azione effettuata senza le dovute autorizzazioni, o qualsiasi manomissione, è punita a livello penale come "vilipendio di cadavere". In pratica: si rischia il carcere. I divieti sono stati imposti per proteggere la dignità delle ceneri di ...

Leggi tutto

Le nuove visite di BolognAltrove - programma primavera 2019

Arriva la primavera e riprendono le visite di BolognAltrove, l’iniziativa ideata e promossa dalla nostra Associazione per far scoprire i luoghi e i simboli della morte nella città di Bologna.  Con il programma delle visite da aprile a giugno 2019, che trovate di seguito, introduciamo anche una novità: due percorsi a piedi per le vie del centro della ...

Leggi tutto

Fiction e film italiani: 7 errori sulla cremazione

Nei film sembra sempre tutto molto facile. Si prendono le ceneri di un defunto, si disperdono in mare, si trasportano da una parte all'altra dell'Italia (o del mondo) senza preoccuparsi troppo di "dettagli" come le autorizzazioni o i rischi che si possono correre. Ma è veramente tutto possibile? Quanto c'è di reale e quanto di finzione?   In ...

Leggi tutto

Il dolore non è solo fisico: i nuovi orizzonti delle cure palliative

«La sofferenza inutile è un male che dovrebbe essere evitato nelle società civili e dovrebbe essere evitato sia quando la malattia non è più guaribile sia quando la condizione clinica di disabilità è irreversibile e porta con sé dolore e umiliazione; quindi in tutte quelle condizioni di vita che sono andate al di là del limite ...

Leggi tutto

Dialogo sul fine vita con la scrittrice Michela Murgia

A distanza di dieci anni dalla sua uscita, il romanzo Accabadora di Michela Murgia torna a far parlare di sé. L'autrice è stata infatti ospite dell'incontro "Un silenzio sbagliato - l'eutanasia tra romanzo, medicina e bioetica", tenutosi a Bologna il 12 febbraio 2019. testo di Alice Spiga - direttrice di SO.CREM Bologna Essendo stata presente all'incontro, posso dire ...

Leggi tutto

Notizie

E’ online il nuovo sito “Vite speciali”

Vite specialiÈ nato Vite Speciali, l’unico sito italiano che tratta tutte le tematiche relative alla morte e al morire: non solo filosofia e cultura, ma anche informazioni pratiche (come scrivere un testamento, effettuare donazioni, scegliere un funerale) e psicologiche (affrontare un lutto, parlare della morte ai bambini), passando per argomenti della vita quotidiana di interesse generale. Continua a leggere

L’eutanasia? E’ pericolosa, senza una cultura della morte

Dal blog Cadoinpiedi.it, vi proponiamo un’interessante intervista alla tanatologa Marina Sozzi.

“In Belgio si discute sulla possibilità di estendere l’eutanasia ai minori. In Italia Vincenzo Di Sarno, detenuto nel carcere di Poggioreale, a Napoli, con un tumore al midollo, si è appellato al Presidente della Repubblica Napolitano “perché oramai sono allo stremo delle forze sia fisiche che mentali… mi conceda la pena di morte”.
Le discussioni sulla bioetica e sulla libera scelta di darsi la morte tornano ciclicamente. Ogni volta, accompagnate da mille dubbi. “Dietro le discussioni sull’eutanasia c’è sicuramente una grande paura di morire che è tipica della nostra società”, ha spiegato a Cadoinpiedi.it Marina Sozzi, tanatologa, autore di Sia fatta la mia volontà (Chiarelettere, 2014). Continua a leggere

Cure palliative, Lombardia prima in Italia

front6829773LA LOMBARDIA E’ AL PRIMO POSTO IN ITALIA per numero di posti letto e di strutture dedicate alle cure palliative. Ad affermarlo è una ricerca condotta da Eupolis Lombardia allo scopo di conoscere la diffusione delle cure palliative e della terapia del dolore nella regione dopo l’entrata in vigore della Legge 38 del 2010. Continua a leggere

Tanatologia: parla Francesco Campione

IL PROFESSOR FRANCESCO CAMPIONE, pioniere della Tanatologia in Italia, è stato intervistato dal Fatto Quotidiano online su una disciplina tanto antica quanto sconosciuta al grande pubblico. Con una formazione medico-psicologica alle spalle, Campione decise di dedicarsi allo studio della morte alla fine degli anni Settanta e nel 1995, di ritorno da un viaggio in Messico, fondò l’Istituto di Tanatologia. Continua a leggere

Dolore fisico, servono nuovi passi avanti

fleboSECONDO QUANTO RIPORTATO nello studio europeo “Appeal” (Advancing the Provision of Pain Education And Learning), condotto sui programmi di studio di 242 facoltà di Medicina delle università di 15 stati europei, solo lo 0,2% dell’insegnamento totale è dedicato al dolore. L’82% delle facoltà considerate non ha poi un corso obbligatorio sul dolore, e in tutti i casi questo tema resta del tutto marginale.  Continua a leggere

Seguici su

Facebook Twitter Youtube

Archivio Notizie