Dove possono essere collocate le ceneri?

La legge prevede al riguardo tre opzioni principali:

  1. la collocazione in cimitero, in apposite cellette, mensole, nicchie o altre sepolture o tombe di famiglia, anche già contenenti un altro cadavere o i suoi resti mortali;
  2. la dispersione (in natura e in cimitero);
  3. l’affido.

Se il socio aveva lasciato indicazioni specifiche, l’Associazione farà in modo che siano rispettate le sue ultime volontà.

Se il socio non aveva lasciato alcuna indicazione, saranno i parenti a doversene occupare.

Ai soci che non hanno parenti diretti (coniuge e/o figli), consigliamo vivamente di mettere per iscritto anche la destinazione delle ceneri (dispersione/affido/cimitero) altrimenti, una volta avvenuto il decesso, per i superstiti potrebbe essere più complicato o impossibile dare seguito alle volontà del defunto.

Per approfondire:

La destinazione delle ceneri