Il Nuovo Polo Crematorio

targa Sala del Commiato Guido StanzaniIl nuovo Polo Crematorio di Bologna sorge nel cimitero di Borgo Panigale, con accesso da via Alcide De Gasperi. Grazie a forni moderni ed efficienti, la struttura è in grado di effettuare oltre 4.800 cremazioni all’anno, rispondendo così alle crescenti richieste dell’area metropolitana bolognese.

Il Polo va a sostituire l’Ara crematoria del cimitero della Certosa, i cui forni erano ormai diventati obsoleti.

L’inaugurazione

Il Polo Crematorio è stato inaugurato il 31 ottobre 2012 con una cerimonia pubblica alla quale hanno partecipato, tra gli altri, gli assessori Luca Rizzo Nervo e Riccardo Malagoli del Comune di Bologna e Luigi Castagna, Presidente di SOT Bologna – Gruppo HERA (guarda il filmato).

Il progetto

La realizzazione del Polo, interamente progettato da Hera Spa, ha richiesto un investimento complessivo di 2,5 milioni di euro. I lavori sono iniziati nel maggio 2011 e si sono conclusi nel marzo 2012. Ispirata a criteri di sostenibilità  ambientale, la progettazione ha puntato su tecnologie all’avanguardia per limitare il dispendio energetico e garantire sia il rispetto delle leggi vigenti in materia di emissioni in atmosfera, sia la silenziosità di funzionamento dei forni. La struttura dell’edificio, che risponde alle più recenti normative antisismiche, è in cemento armato, mentre la copertura è rappresentata da un tetto-giardino raggiungibile con una passerella pedonale o attraverso un pendio erboso.

La Sala del Commiato “Guido Stanzani”

La Sala del Commiato, intitolata alla memoria dell’ex presidente di SO.CREM Bologna Guido Stanzani, è stata pensata per coloro che desiderano celebrare una cerimonia laica o ispirata a un culto diverso da quello cattolico. Di struttura circolare, essa è stata dotata di uno schermo televisivo a circuito chiuso che consente di assistere all’inserimento del feretro nel forno crematorio. La consegna delle ceneri viene effettuata in una saletta dedicata.

Facebook Twitter Youtube
Archivio Notizie